Canton

a (2).JPG

 

GEMELLAGGIO TRA BARI E CANTON

 

Si è tenuto oggi, nella sala consiliare della Città metropolitana di Bari, l’incontro dal titolo “Il gemellaggio tra Bari e Canton. Opportunità per cultura, turismo e innovazione” promosso dal Comune di Bari, dalla Città metropolitana e dalla Camera di Commercio Italo Orientale. Un momento di confronto tra istituzioni pubbliche e private interessate a cogliere le opportunità derivanti dal rinnovato rapporto di gemellaggio fra il capoluogo pugliese e la più grande città costiera del sud della Cina, stipulato nel 1986 sotto l’amministrazione dell’allora sindaco di Bari, Franco De Lucia.

Un accordo che mira a consolidare progetti di scambio e collaborazione in diversi settori, rinsaldato a settembre del 2016 con la visita ufficiale di una delegazione del Governo della municipalità di Canton nel capoluogo pugliese e con la partecipazione, a dicembre scorso, della Città Bari al Guangzhou International Innovation Festival.

L’incontro, articolato in varie sessioni, ha toccato specifici argomenti ritenuti di particolare interesse per entrambe le parti: dal turismo alla cultura, passando per il tema trasversale dell’innovazione. La Cina, si è detto, guarda alla piazza barese come una grande opportunità dettata dalla sua posizione strategica sull’Adriatico per i traffici commerciali e non solo. Dall’altra parte, si è ribadito, Bari si mostra pronta ad affrontare le sfide lanciate dal mercato mondiale con un settore industriale che punta sempre più alla internazionalizzazione, così come il comparto turistico al miglioramento della ricettività e ad incentivare l’outcoming.

Ad aprire l’incontro è stato il sindaco metropolitano, Antonio Decaro, con la consigliera metropolitana delegata ai Beni culturali, Francesca Pietroforte, e l’assessore alle Culture del Comune di Bari, Silvio Maselli. Interventi puntuali e preziosi sono stati realizzati anche dal presidente della Camera di Commercio Italo Orientale, Antonio Barile, dal presidente di Confindustria Bari – Bat, Domenico De Bartolomeo e dal presidente dell’Associazione Cinese di Bari, Pan Jinbang.

 

Settembre 13 - 2016

IMG_1669.JPG

IMG_1661.JPG

 

CINESI AL COMUNE.png

 

 OGGI UNA DELEGAZIONE DELLA CITTA' DI GUANZHOU SARA' A BARI PER LA CERIMONIA DEI 30 ANNI DI GEMELLAGGI TRA LE DUE CITTA'

13 Settembre 2016 

L’assessore alle Culture e Turismo Silvio Maselli riceverà domani, martedì 13 settembre, alle 16.00, nella sala consiliare a Palazzo di Città, una delegazione di governo della città di Canton in occasione del trentennale della stipula del gemellaggio con la città di Bari.

A ricevere la delegazione cinese, guidata dal direttore generale della Commissione per gli Affari Esteri di Canton Zhang Weicheng, ci sarà anche l’ex sindaco di Bari Franco De Lucia che nel 1986 firmò l’accordo con l’allora sindaco di Canton Senlin Zhu.

Con la celebrazione del trentennale del gemellaggio l’amministrazione comunale intende imprimere un nuovo corso all’accordo di collaborazione tra le due città attraverso la ripresa degli scambi bilaterali in ambito accademico, culturale, economico, sportivo e turistico, tra istituzioni pubbliche e private e società operanti nei due Paesi. L’obiettivo è quello di valorizzare alcune eccellenze italiane che possano favorire la continua crescita cinese in attività accademiche, artistiche, culturali e tecnologiche.

In tale ottica la delegazione cinese visiterà il Teatro Petruzzelli e incontrerà il rettore del Politecnico di Bari Eugenio Di Sciascio. Il Politecnico, infatti, è partner del Comune di Bari nel progetto RES NOVAE che è in concorso per un premio nel contesto della competizione internazionale sull’innovazione urbana che si terrà a dicembre a Canton in occasione del Guangzhou International Award for Urban Innovation.

L’incontro istituzionale a Palazzo di Città, al quale sono stati invitati a partecipare assessori, consiglieri comunali ed ex amministratori, è organizzato da un tavolo di lavoro composto dall’Istituto per la Cooperazione con i Paesi Esteri, presieduto da Giuseppe Pace – tra i promotori del gemellaggio dell’86 -, la Camera di Commercio Italo Orientale, l’Associazione Cinese di Bari, la più importante associazione di cinesi in Puglia e la SinoGlobal Investments Advisory, società di consulenza internazionale impegnata soprattutto sul fronte degli investimenti di società italiane in Cina.

 

 DELEGAZIONE CINESE AL COMUNE DI BARI

L’assessore alle Culture e turismo Silvio Maselli ha ricevuto ieri pomeriggio, a Palazzo di Città, una delegazione del governo della città di Canton in occasione del trentennale della stipula del gemellaggio con la città di Bari.

All’incontro con la delegazione cinese, guidata dal direttore generale della Commissione per gli Affari esteri di Canton, Zhang Weicheng, hanno partecipato l’ex sindaco di Bari Franco De Lucia che nel 1986 firmò l’accordo con l’allora sindaco di Canton Senlin Zhu, il presidente della Camera di Commercio Italo-Orientale di Bari, Antonio Barile, e il senatore Giovanni Procacci.

Con questa iniziativa l’amministrazione comunale «intende imprimere un nuovo corso all’accordo di collaborazione tra le due città attraverso la ripresa degli scambi bilaterali in ambito accademico, culturale, economico, sportivo e turistico, tra istituzioni pubbliche e private e società operanti nei due Paesi. L’obiettivo è quello di valorizzare alcune eccellenze italiane che possano favorire la continua crescita cinese in attività accademiche, artistiche, culturali e tecnologiche».

«Canton è un distretto che comprende circa 50 milioni di abitanti - ha ricordato Maselli -. Rinsaldare le relazioni con questa realtà è importante perché siamo consapevoli che la Cina contemporanea ha introdotto una nuova visione dei rapporti con l’Eurasia grazie allo sviluppo della via della Seta, che attraversa tutta l’Asia, e della via del Mare, che dall’Oceano Indiano arriva fino a noi, a Venezia. È una visione straordinaria, che rende il pianeta molto più piccolo, e ci consente di sfruttare straordinarie opportunità. Il significato principale del gemellaggio è che, oggi, la Cina è cresciuta insieme alla sua classe media, ed è diventata uno dei mercati per noi più attraenti: insieme si potranno affrontare al meglio le sfide globali che ci attendono e porre le basi per la costruzione armonica di uno sviluppo sostenibile in un mondo di pace. Si può essere globalizzati, e forti nei mercati, restando comunque legati alle proprie tradizioni».

Il senatore Procacci, in rappresentanza della Regione Puglia, ha osservato che «Canton, con i propri porti, è stata la parte della Cina che per prima, nel corso dei secoli, ha instaurato rapporti commerciali con noi».

«Decidemmo di gemellarci perché proprio in quegli anni ci accorgemmo che la Cina non era poi così lontana, e fummo praticamente i primi, preceduti soltanto da Milano e Bologna - ha ricordato De Lucia -. Si trattava di un accordo a fini turistici, certo, ma cercammo sin da subito di dargli un significato diverso, più ampio, perché Canton, come noi, ospitava una grande fiera internazionale, aveva un grande porto, e inoltre aveva avviato importanti opere infrastrutturali. Alcuni studenti universitari cinesi erano infine venuti a Bari per fare nuove esperienze didattiche. Vedemmo, quindi, in quella città in grande ascesa, il nostro partner commerciale, ma anche culturale, ideale».

«La Puglia e Bari hanno una lunga millenaria storia, testimoniata dai bei monumenti medioevali ancora molto ben conservati - ha affermato Weicheng -. Ma è anche una città vivace, che negli ultimi anni ha assistito ad un notevole sviluppo economico, e che dal punto di vista della qualità della vita migliora di giorno in giorno. D’altra parte, Canton è una importante metropoli, con un porto che rappresenta un accesso privilegiato per la Cina, e dopo le riforme degli ultimi decenni si è aperta al mondo velocizzando notevolmente il proprio sviluppo urbanistico ed economico, arrivando ad un valore totale della produzione di 1810 miliardi di Yen. Certo, i problemi ambientali in un’economia in rapida crescita esistono, e il gemellaggio con Bari può aprirci le porte per un nuovo modello di sviluppo compatibile».

POLITECNICO DI BARI

 

DSC_6654_2.jpg

 

14 settembre 2016

Visita al POLIBA della Delegazione cinese del Governo Municipale della città di Guangzhou (Canton).

In occasione del rinnovo del gemellaggio tra la città di Bari e quella di Canton, firmata il 12 novembre 1986, è stata ospite del Politecnico nella mattinata del 14 settembre 2016, una Delegazione composta da sei membri del Governo Municipale della città di Guangzhou, responsabili di diverse aree tra cui l’urbanistica, la tutela del patrimonio, la protezione ambientale, l’agricoltura e gli affari rurali.

Il capo della delegazione, mr. Zhang Weicheng, direttore generale per gli affari internazionali, si è dimostrato molto interessato ai lavori e alle ricerche condotte dai Dipartimenti del POLIBA e, assieme al Magnifico Rettore Eugenio Di Sciascio, sono state poste le basi per future collaborazioni. Di particolare interesse per la Delegazione, sono stati gli approfondimenti a cura dei proff. Michele Notarnicola e Sabino De Gisi, sul tema del riciclo dei rifiuti solidi urbani e bonifica di siti contaminati e a cura delle prof.sse Loredana Ficarelli e Mariangela Turchiarulo, sul tema della conservazione e valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico.

La visita è proseguita presso i laboratori General Electric Avio Aero, dove il prof. David Naso, coordinatore dei sistemi di controllo, ha accompagnato la Delegazione e mostrato loro le principali risorse del laboratorio integrato multidisciplinare, denominato “Energy Factory Bari” (EFB), per l’attuazione di attività di ricerca e sviluppo tecnologico nei settori dell’aerospazio e dell’energia.

Erano presenti all’incontro anche il Pro Rettore alla  Ricerca,       prof. Vito Albino, il dott. Gianpaolo Camaggio, direttore del SinoGlobal Investments Advisory, il dott. Giuseppe Pace, promotore del gemellaggio nel 1986 e l’arch. Marianna Calia, responsabile delle relazioni internazionali del Politecnico con la Cina.

DSC 6698 2

DSC 6658 2

Delegazione della Città di Bari in visita ufficiale dal 5 al 10 Dicembre 2016 a Canton

Una delegazione della città di Bari si è recata in visita ufficiale a Guangzhou (Canton) dal 5 al 10 dicembre 2016, in occasione della conferenza sull’innovazione urbana “Guangzhou International Urban Innovation Conference" e della cerimonia di premiazione della terza edizione del “Guangzhou International Award for Urban Innovation”, su invito ufficiale da parte del sindaco di Guangzhou, WenGuohui, al sindaco di Bari, Antonio Decaro.

La delegazione era composta dal Prof. Orazio Giustolisi (capo delegazione) e dall’Arch. Marianna Calia dell’Università Politecnico di Bari, dal Prof. Raffaele Lafortezza dell’Università degli Studi di Bari, dal Dott. Marco Gasparroni, CEO della consociata cinese del Gruppo Exprivia e vice presidente della Camera di Commercio Italiana in Cina, e dal Dott. Gianpaolo Camaggio, managingdirector di SinoGlobal Investments Advisory.

La visita è stata anche un’occasione per dare seguito alle celebrazioni del 30esimo anniversario del gemellaggio tra Bari e Guangzhou (originariamente stipulato nel 1986), che hanno avuto luogo a Bari lo scorso mese di settembre, durante la visita ufficiale di una delegazione del Governo della Municipalità di Guangzhou, guidata dal direttore generale della Commissione per gli Affari Esteri di Guangzhou, Zhang Weicheng.

IMG 4481 copiaIMG 4157 copia

 

  Al centro la Prof.ssa Chen QiQi, Vice Sindaco di Canton nell'anno 1986  

IMG 4285 copia

    

       IL GEMELLAGGIO BARI-GUANGZHOU

canton3.gif

Il giono 12 Novembre 1986, a Bari nel Palazzo di Città il Sindaco di Bari Avv. Francesco De LUCIA e il Sindaco della Città di Guangzhou Dr. Zhu SENLIN ci fu la cerimonia per la firma di gemellaggio Bari-Caton (Guangzhou).

Presenti alla cerimonia lall'ora Ambasciatore della Cina in Italia S.E. GAOU, che vede alla destra del Sindaco di Canto. il Sindaco di Bari, al momento sta tenendo la propria relazione. come si puo notare alla cerimonia erano presenti la ricca delegazione cinese e l'ho staff istituzionale del consiglio comunale di Bari. 

 

CANTON DELEG  051

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gita turistica, da sinistra il segretario del Partito, il Sindaco, l'interpetre italiana, con i quattro membri del comitato di governo della Città di Guaangzhou. La foto e stata fatta nel ristorante Piccinni di Bari.

 

CENA A GUANZHOU - CINA

 

Circa un anno dopo il gemellaggio unitamente al Capo di Gabinetto del Sindaco di Bari il Dott. Dino Nicoletti, il Presidente della Camera di Commercio di Brindisi dott. Pasquale Brindisi. dalle foto, si evince l'accoglienza risevataci, la sera cena con il Sindaco è, il mattino successivo colazione con il Vice Sindaco della Città Prof. Dr. Chen QI QI. 

 

Cena CANTON  2

 

 

 

 

 

   

 

 

 

 

 

COLAZIONE VICE SINDACO CHEN QI QI E DOTT. DINO NICOLETTI CAPO GABINETTO SINDACO DI BARI

 

Colazione Vice Sindaco 1984

 

 

VISITA A BARI DEL VICE DIRETTORE ZONA FRANCA - GUANGZHOU

 

 

ZONA FRANCA 3.jpg

 

Visita a Bari Mr. SHEN KUN Vice Direttore della Free Zhone of Guangzhou. Presenti al tavolo di lavoro, da sinistra il l'allora Preside della Facoltà di Economia della Università di Bari Prof. Giovanni Gironi, Presidente della Regione Puglia Dott. Givanni Copertino, il Vice direttore Mr. Shen Kun e la propria interpetre e il Segretario Generale dell'Istituto Cooperazione Paesi Esteri.

 

FIRMA DELL'ACCORDO DI CONCESSIONE DELLA ZONA FRANCA DI CANTON

 

Immagine 380.jpg

Successivamente a Guangzhou alla presenza del Presidente della Free Zone Mr. ZHOU Ping Jun, firmiamo l'accordo per un area presso la Free Zonee, dedicata a tutte le industrie italiani interessati al mercato cinese, potevono usuffruire dello spazio a disposizione.

Naturalmente, in quel periodo il sindaco di turno era Di Cagno Abbrescia, invitato da noi in Cina, al fine di presiedere la cerimonia innaugurale dell'avvenimento. Ma, la sua presenza si è rilevata un doppio 00. inquando nel rientrare dalla Cina nessuna nota stampa fu mai scritta.

 

FOTO C

canton5.gif

canton6.gif

CENA A GUANZHOU - CINA

 

 

Circa un anno dopo il gemellaggio unitamente al Capo di Gabinetto del Sindaco di Bari il Dott. Dino Nicoletti, il Presidente della Camera di Commercio di Brindisi dott. Pasquale Brindisi. dalle foto, si evince l'accoglienza risevataci, la sera cena con il Sindaco è, il mattino successivo colazione con il Vice Sindaco della Città Prof. Dr. Chen QI QI. 

 

FOTO G. Sindaco 2

 FOTO G. SINDACO CINA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VIAGGIO SUCCESSIVO IN CINA

 

Sito Ufficiale
Stori Canton
 Sito Inglese

                        

                             

http://www.rd.gz.cn/page.do?pa=2c9ec0233a0016bd013a00366ab30059&guid=440492787d2d4b66aba1975ef382fac8&og=2c9ec0b128cbf2620128d5136af0079a